Buongiorno cari amici,
siamo qui tutte riunite a giocare su invito delle Sorelle in Pentola.
sorelle in pentola contest
 

Una sfida va sempre accettata…a maggior ragione se fatta per una lodevole iniziativa che mira a dare risalto ai grandi prodotti della nostra regione, terra che, anche grazie alla sapiente mano dell’uomo, dona meravigliosi frutti.
Dunque, figuriamoci se ci possiamo tirare indietro noi, venete al 100%.

Le 3 Forchette Piccanti con orgoglio si sono rimboccate le maniche, hanno infilato i loro grembiuli da cucina e insieme hanno deciso quale piatto proporre e quale vino abbinare.

Dopo un salto al mercato per le primizie di stagione abbiamo pensato ad un grande classico della cucina veneta: “Risi e Bisi”…
con qualche aggiustatina sfiziosa, invitante e rigorosamente veneta!

Abbiamo trovato, infatti, dei freschissimi moscardini di Caorle che proprio non ne volevano sapere di restare su quel banco del mercato!

RISI E BISI AL NERO DI SEPPIA CON MOSCARDINI

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di moscardini di Caorle
1 kg di piselli freschi
1 mazzetto di timo al limone
1 mazzetto di maggiorana
nero di seppia
5 tazzine di riso
1 lt di brodo
1 bicchiere di vino bianco (Soave Doc)
1 cipolla
1 spicchio di aglio
una noce di burro
olio, sale e pepe

 

PREPARAZIONE

Togliete i piselli freschi dai bacelli, lavateli e cucinateli in padella con un filo d'olio e mezza cipolla tritata.
Salate e unite, verso fine cottura, il timo al limone e la maggiorana.
Pulite i moscardini togliendo gli occhi e il becco; tagliateli a pezzettini
e cucinateli in padella con un filo d'olio, uno spicchio di aglio e mezzo bicchiere di vino bianco (Soave Doc).
Salate e pepate.
In un pentolino scaldate il nero di seppia con una scorza di limone.
Per il risotto: fate rosolare mezza cipolla con un filo d'olio, unite 3/4 dei piselli precedentemente cotti, tostate il riso e continuate la cottura con l'aggiunta del brodo.
Verso la fine aggiungete i piselli rimanenti e un pizzico di pepe.
Mantecate con una noce di burro.
Componete il piatto in questo modo: versate a specchio 2 cucchiaiate di nero di seppia, adagiate sopra la porzione di risi e bisi e completate con i moscardini.

Per una volta abbiamo dedicato tutta la nostra attenzione ad un unico piatto ed il risultato è stato sublime, anzi..Soave ;-)
Eh si,  perché questo piatto è stato creato proprio in funzione di uno dei nostri vini preferiti.
La scelta dell’abbinamento è ricaduta facilmente e senza troppi pensieri sul Soave Classico Doc e, in particolare, sull’eccellente Pressoni del nostro amico e produttore Arturo della Cantina del Castello.

Un ringraziamento ad Angela e Chiari Maci per averci voluto coinvolgere in questa bella avventura.

Buon Appetito!

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterGoogle